EVENTI

Sprar Bakhita, la Medihospes accoglie la delegazione del governo argentino

Sprar Bakhita, la Medihospes accoglie la delegazione del governo argentino

Una visita istruttiva e di grande interesse per capire da vicino il sistema dell’accoglienza in Italia. E’ questo il pensiero comune della delegazione del governo argentino che in questi giorni sta incontrando le istituzioni italiane e religiose, e che ha fatto visita questa mattina al centro Sprar Bakhita, gestito dalla cooperativa sociale Medihospes, che vede Ente Locale Titolare del progetto il Comune di Roma, Dipartimento Politiche Sociali.

In presenza di Fabiana Giuliani, Protection Associate ROSE (Regional Office for Southern Europe) per UNHCR Italia, e accompagnati dallo staff della Medihospes, i sette membri hanno visitato la struttura e i suoi ambienti, parlato con alcuni ospiti per scoprirne storie e aspirazioni, compreso a grandi linee come funziona il sistema dell’accoglienza integrata in Italia.

Per la Medihospes l’incontro odierno con i delegati del governo argentino è stato un momento significativo: illustrare il progetto di accoglienza integrata ai rappresentanti di un Paese in cui si sta elaborando un nuovo modello di accoglienza è stata un’opportunità di valore ed un segno di riconoscimento verso il lavoro che la cooperativa svolge quotidianamente.

“La delegazione argentina – racconta a margine dell’incontro Susanna Migliarini, Coordinatrice Area Asilo ed Immigrazione della cooperativa sociale Medihospes – si è mostrata molto interessata a scoprire la chiave per un’accoglienza integrata nel proprio Paese, per facilitare l’inserimento di quelle persone che, fuggite dalla propria terra d’origine, sono alla ricerca di una nuova vita”. Una vita di inclusione e non marginalizzazione.