EVENTI

“La scuola oggi e domani”: il progetto che agevola l’inserimento lavorativo di studenti con disabilità

“La scuola oggi e domani”: il progetto che agevola l’inserimento lavorativo di studenti con disabilità

Sabato 6 aprile, dalle 10:30, l’Istituto professionale “G. B. Tuveri” di Villamar ospiterà l’iniziativa promossa dalla Medihospes che coinvolge oltre 150 persone. L’obiettivo è di fornire tutti gli strumenti necessari per l’inserimento lavorativo degli studenti disabili. Si concluderà con un pranzo preparato dagli stessi alunni dei cinque istituti professionali coinvolti

Villamar, 3 aprile 2019 – Conoscere le possibilità d’inserimento lavorativo dopo il percorso scolastico per gli alunni con disabilità e combattere il senso di abbandono che affligge loro e le proprie famiglie. Sono questi i due principali obiettivi che si è posta la cooperativa sociale Medihospes organizzando “Festival delle Culture Meditereanee. La scuola oggi e domani”.

L’iniziativa, che sarà ospitata sabato 6 aprile dalle ore 10.30 nell’Istituto professionale “G. B. Tuveri” di Villamar, coinvolgerà oltre 150 persone fra genitori e studenti, di cui la metà disabile.

Il cortile della scuola si trasformerà in un luogo d’incontro fra le famiglie dell’ex provincia del Medio-Campidano, cinque istituti professionali e gli operatori della cooperativa sociale Medihospes che qui erogano il servizio di assistenza specialistica. Attraverso l’ausilio di brochure, sarà spiegato il ruolo di questa tipologia di scuole per la preparazione e l’inserimento di persone con disabilità nel mondo del lavoro.

A oggi pochi conoscono gli effetti della legge 68 del 1999 sull’inclusione lavorativa di soggetti deboli e svantaggiati, la loro tutela all’interno delle aziende e le modalità di una loro assunzione. Colmare queste lacune e aiutare i nuclei familiari nell’incoraggiamento dei propri cari verso un mondo del lavoro senza barriere è per la Medihospes un’azione fondamentale.

Per i ragazzi disabili la giornata di sensibilizzazione e informazione sarà anche l’occasione di mettere in pratica le lezioni apprese fra i banchi di scuola: suddivisi in tre squadre, alcuni avranno il compito di accogliere e assistere gli ospiti, altri di servire un gustoso pranzo a tavola, altri ancora vestiranno i panni di chef per cucinare piatti della tradizione sarda.

Grazie al sostegno della Coldiretti e della sua campagna “Spesa Amica”, i cuochi d’eccezione si avvarranno di ingredienti freschissimi, genuini e, soprattutto, del territorio. Il menu è ricco e variegato: per antipasto tagliere di salumi e formaggi, come primi un’insalata di pasta al farro, fregola, carciofi e formaggio o malloreddus alla campidanese, per secondo un agnello in umido con cardi e patate, pinzimonio di verdure. Infine, a conclusione del pasto, saranno servite formaggelle e frutta di stagione.