EVENTI

Ruvo di Puglia, la Medihospes festeggia il primo anno di vita dell’ RSA “M. M. Spada”

Ruvo di Puglia, la Medihospes festeggia il primo anno di vita dell’ RSA “M. M. Spada”

Una torta gigante campeggia al centro di una tavola riccamente imbandita. A guarnirla uno strato di deliziosa panna tra le cui decorazioni si legge “Grazie per questo primo anno trascorso insieme”. Alla RSA di Ruvo di Puglia è un giorno speciale, di festa, perché la Medihospes festeggia insieme ai suoi ospiti, familiari e amici il primo anniversario della moderna residenza socio-assistenziale M.M. Spada.

A prender parte al brindisi ci sono anche le autorità del piccolo Comune pugliese, che fin dall’inizio hanno creduto e sostenuto il progetto della cooperativa sociale. In prima fila si scorgono i volti del sindaco Pasquale Chieco, dell’assessore alle Politiche sociali Domenica Montaruli e della dirigente ai servizi sociali Grazia Pedone.

La struttura è in grado di ospitare 40 anziani fragili e non autosufficienti nella Rsa e 30 anziani autosufficienti nell’annesso Centro Polivalente. Molti i servizi a disposizione degli ospiti: attività assistenziale di aiuto alla persona, assistenza infermieristica, servizi alberghieri, lavanderia, mensa, trasporto organizzato dalla struttura, attività di socializzazione, animazione e ludico-ricreative, interventi tutelari e di sostegno psico-sociale.

Affianco a questa tipologia di servizi, dedicati a persone di oltre 64 anni con gravi deficit psico-fisici che non permettono loro di vivere autonomamente, si associano attività appositamente studiate dalla cooperativa sociale Medihospes per il coinvolgimento degli anziani autosufficienti del centro polivalente.

La programmazione delle attività tiene conto delle capacità e delle potenzialità di ciascun anziano e trova la sua conclusione nell’elaborazione del PAI (Piano Assistenziale Individualizzato). Gli ospiti della struttura usufruiscono di una palestra attrezzata, di locali adibiti alle attività di socializzazione, animazione e orto-terapia, di laboratori artigianali promossi in collaborazione con le associazioni e gli artigiani locali e di un’intensa programmazione di visite guidate per riscoprire il territorio. Gli ospiti possono beneficiare di un chiostro interno, di ampi spazi esterni e di un parco che circonda l’intera struttura.

Grazie agli importanti investimenti stanziati dalla cooperativa sociale Medihospes in termini di completamento degli elementi di arredo altamente innovativi e finalizzati al comfort degli anziani, il centro sta divenendo sul territorio un luogo di eccellenza per il benessere, l’accoglienza e la socializzazione dell’utenza fragile.

Un traguardo possibile grazie alla professionalità del personale Medihospes e alla progettualità che la cooperativa sociale ha messo in atto, puntando al coinvolgimento delle associazioni locali.