Area Soci | Bilancio Sociale

EVENTI

UNHCR: premiata anche la Medihospes con il logo WeWelcome per aver favorito l’inserimento lavorativo dei rifugiati

UNHCR: premiata anche la Medihospes con il logo WeWelcome per aver favorito l’inserimento lavorativo dei rifugiati

In Campidoglio c’erano anche i rappresentanti della cooperativa sociale Medihospes a ricevere, per il secondo anno consecutivo, il logo “WeWelcome”. Logo che testimonia il lavoro svolto da tutti gli operatori per favorire l’inserimento professionale dei rifugiati, sostenendo il loro processo di integrazione in Italia. L’evento di premiazione, ospitato dal Comune di Roma, si è svolto il 13 giugno alla presenza di Chiara Cardoletti, Rappresentante per l’Italia, la Santa Sede e San Marino dell’UNHCR, Agenzia Onu per i Rifugiati,  e del Ministro del Lavoro Andrea Orlando.

Nato nel 2017 come premio alle aziende che in Italia si impegnano per favorire i processi d’integrazione lavorativa dei beneficiari di protezione internazionale, oggi “Welcome. Working for Refugee Integration” è un programma ampio che comprende formazione e accompagnamento alle imprese e agli operatori del mercato del lavoro e supporto specifico alle imprese che intendono assumere rifugiati. L’UNHCR, con i suoi partner, supporta le aziende nella coprogettazione di percorsi di formazione e inserimento lavorativo, insieme alle associazioni e alle realtà che accolgono i rifugiati sul territorio.

Il successo del programma Welcome è testimoniato anche da un processo di fidelizzazione delle imprese partecipanti: il 28% delle aziende premiate in questa quarta edizione aveva infatti ricevuto il logo anche in una delle precedenti edizioni. Raddoppia inoltre, rispetto all’ultima edizione, il numero di grandi imprese premiate che sono ben 35, fra i cui nomi spiccano Barilla, Carrefour, Decathlon, Gucci, Ikea, Leroy Merlin, Mutti, Nespresso, Reale Mutua e tante altre. Complessivamente, dal 2017 in 4 edizioni del premio, più di 350 aziende sono state premiate per aver favorito l’inserimento lavorativo di oltre 10.000 rifugiati, ampliando l’orizzonte della loro responsabilità sociale e promuovendo la realizzazione di percorsi di integrazione condivisi e partecipativi.

“Siamo particolarmente felici e orgogliosi di ricevere per il secondo anno consecutivo il logo WeWelcome a testimonianza dell’impegno di tutta la cooperativa per favorire l’integrazione dei rifugiati in Italia”, racconta Susanna Migliarini, referente della Medihospes per l’area Asilo ed Immigrazione “Il lavoro rappresenta infatti una aspetto fondamentale per l’integrazione, perché i rifugiati hanno bisogno di opportunità per ri cominciare a vivere nel nostro Paese, superare i traumi, mettere a frutto il proprio talento, formarsi e lavorare. Il nostro impegno quotidiano è quello di sostenere e valorizzare  questa voglia di ripartenza, far si che possano  contribuire al proprio sostentamento, a quello della famiglia e della società.”. La creazione di concrete opportunità di integrazione è un compito e una responsabilità di tutti, istituzioni, società civile e settore privato. Solo lavorando in sinergia si può realmente creare una società inclusiva.